Domenico, 83 anni, nativo di Corato, in provincia di Bari, ha recentemente sostenuto gli esami di terza media.

La sua storia, raccontata da Bari Italia News, è di quelle che strappano un sorriso e danno tanta gioia e speranza per tutti.


Giulia Sauro è la prima ragazza con sindrome di Down a laurearsi all'Università Orientale di Napoli. I suoi genitori orgogliosi: ora speriamo che possa lavorare, dando un senso al proprio impegno

Nel 2018, precisamente nel mese di marzo, si è laureata in Scienze politiche con 110 e lode: è Giulia Sauro, 33enne napoletana con sindrome di Down.


Intervista a Maria Cristina Rossi, Supervisore del Movimento Famiglie Affidatarie del Borgo Ragazzi don Bosco di Roma

In occasione dei festeggiamenti per la Festa della Mamma, previsti per domenica 14 maggio, abbiamo voluto intervistare una mamma del Borgo Ragazzi don Bosco, Maria Cristina Rossi; persona, che da diversi anni è molto attiva all’interno del Centro Salesiano e che oggi, insieme al marito Giancarlo Cursi, ricopre il ruolo di Supervisore del Movimento Famiglie Affidatarie e di collaboratore del Laboratorio Famiglia. Grazie a questo incontro e alla sua massima disponibilità, abbiamo avuto l’opportunità di raccontare e svelare la sua esperienza materna.

Qual è o quale dovrebbe essere secondo Lei, il sentimento che fa nascere il desiderio di diventare mamma?
‹‹Nel mio caso è stato l’ amore inteso come dono, dal quale è nato il desiderio di offrire tutto ciò che di buono ho ricevuto, vissuto, sperimentato, lungo il percorso della vita. Un desiderio che mi ha portata a voler donare ad un figlio, il primo meraviglioso respiro dell’esistenza, ma anche quello di farlo crescere, circondato dall’insostituibile calore, dedizione e presenza di un nucleo familiare››.


Lo afferma uno studio dell’istituto Bambino Gesù di Roma

In Italia il 20% dei giovani tra i 15 e i 34 anni consuma frequentemente alcolici, il 16% fuma fino al compimento dei 24 anni e il 19% ha consumato cannabis. Inoltre il 49% dei giovani tra i 14 e i 19, hanno giocato d’azzardo almeno una volta. Sono alcune statistiche dell’istituto Bambino Gesù per la salute del bambino e dell’adolescente.